Mal di schiena? Come può aiutarti la fisioterapia?

mal di schiena fisioterapia lelii bellante

Iniziamo col dire che in base al tempo di insorgenza possiamo distinguere due tipi di mal di schiena (o lombalgia): acuto e persistente.

Il mal di schiena acuto è causato da una problematica muscolare o articolare che si accompagna a fenomeni infiammatori. Al contrario di quanto si pensa dolore e infiammazione sono utili perché fanno parte del processo di guarigione, il primo come fattore protettivo mentre il secondo come fattore riparativo. Nella maggior parte dei casi il problema è autolimitante, ovvero si risolve da solo in un periodo medio di 45 giorni. In questo stadio lo scopo del fisioterapista è quello di favorire e accelerare il normale processo riparativo attraverso la terapia manuale ed esercizi attivi, evitando il prolungarsi dello stato di dolore oltre il necessario.

Il mal di schiena persistente invece è quello che perdura oltre i tre mesi e si presenta nel momento in cui il paziente non riesce a superare la fase acuta a causa di fattori secondari che sono sia fisici che, soprattutto, psichici e sociali. In questa fase si rende necessario l’intervento da parte di un’equipe riabilitativa nella quale il fisioterapista specializzato svolge un ruolo determinante. Esso attraverso un’attenta raccolta dei dati e un esame fisico specifico potrà aiutarti a comprendere quali sono i fattori che stanno impedendo il normale processo di guarigione e aiutarti a risolverli. Per maggiori informazioni non esitare a contattarmi!!!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 1 =

Apri Chat
1
Bisogno di aiuto?
Ciao, posso aiutarti?
Powered by

Questo sito usa i cookies per una migliore navigazione. Se sei d’accordo nel loro uso clicca su accetta o visita la nostra Privacy & Cookies Policy